torta pasqualina

Una torta pasqualina per il pic nic di Pasquetta

Una torta pasqualina per il pic nic di Pasquetta

La torta pasqualina è una delle preparazioni caserecce e tradizionali che maggiormente ricordano i giorni di festa e l’allegria dei pranzi in famiglia. Siamo di fronte ad un piatto da grandi occasioni e da grandi abbuffate! In particolar modo in primavera, generalmente nel periodo delle festività pasquali, la torta pasqualina viene preparata per celebrare il risveglio della natura e la ricchezza delle tavole.

Nella sua versione tradizionale la torta pasqualina presenta una ricchissima farcitura di spinaci, ricotta e uova. Nella variante da noi proposta, ossia la torta pasqualina con ricotta e cime di rapa, la variante non è solo nella farcitura ma anche nello stesso impasto da rivestimento. A differenza delle sfoglie (che da tradizione dovrebbero essere 33), vi proponiamo una variante più leggera e digeribile con farina integrale. Già ad un primo sguardo la torta pasqualina con ricotta e cime di rapa si mostra più scura e ruvida di quella tradizionale, ma il sapore non farà davvero rimpiangere la versione “originale”. Provare, per credere!

Una torta salata dalle origini molto antiche

E’ interessante sottolineare quanto alcuni piatti ancora particolarmente importanti per le tradizioni locali, siano tramandati di generazione in generazione da moltissimi anni. Nel caso della torta pasqualina, la ricetta si tramanda da secoli e prime attestazioni di questa ricetta sembrerebbero risalire addirittura al 1400!

torta pasqualina con ricotta e cime di rapa

Il nome caratterizza un po’ il destino ed esprime le origini di questa ricetta, da sempre legata al periodo della Santa Pasqua. Tra tutte le ricette tipiche del periodo pasquale, la torta pasqualina è sicuramente una di quelle con una storia più antica. La simbologia di questo dolce vorrebbe che la sfoglia di contorno abbia 33 strati, tanti quanti gli anni di Cristo al momento della resurrezione. Al tempo stesso, la simbologia della torta pasqualina è legata anche alle uova che si scoprono al suo interno al primo taglio, evidente simbolo legato alla tradizione iconologica pasquale.

Gli straordinari benefici delle cime di rapa

Nella nostra versione della torta pasqualina con ricotta e cime di rapa abbiamo preferito sostituire gli spinaci con le rape. Il motivo è presto detto, anche considerando le proprietà nutrizionali particolarmente salutari di questo ortaggio.

Le cime di rapa sono fonte naturale di sali minerali come fosforo, ferro, calcio e vitamina C. Le rape sono consigliate alle donne in stato interessante o in gravidanza in quanto contengono folati, utili allo sviluppo del feto.

Ed ecco la ricetta della torta pasqualina con ricotta e cime di rapa:

Ingredienti per 4/6 persone:

Per la pasta:

  • 300 gr. di farina integrale
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale
  • q. b. di acqua

Per il ripieno:

  • ½ kg di cime di rapa
  • ½ cipolla tritata
  • 250 gr. di ricotta delattosata
  • 3 uova
  • ½ bicchiere di latte Accadi
  • 50 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale e pepe
  • q. b. di maggiorana

Preparazione:

Cominciate preparando la pasta. Unite farine, olio, sale ed acqua, impastando fino ad ottenere un composto sodo, asciutto ed elastico. Lavoratelo con pazienza per alcuni minuti e dividetelo in due palline. Coprite il tutto con un panno umido a contatto con la pasta ed un altro asciutto sopra di esso. Lasciate l’impasto a riposo per circa 15 minuti. Passate nel frattempo a preparare la farcitura. Lessate le cime di rapa nell’acqua bollente, scolatele e strizzatele leggermente, poi tagliatele finemente. In una padella con un giro d’olio, lasciate appassire della cipolla tritata e quando sarà imbiondita unite le cime di rapa tritate. In una coppetta unite ricotta, latte, sale e pepe.

Riprendete dunque le due palline d’impasto e stendetele fino a formare due sfoglie. Adagiate una delle due palline stese, su di una tortiera unta d’olio ed infarinata (oppure rivestita di carta forno). Spennellate la base d’impasto con un poco d’olio extravergine d’oliva ed adagiate la farcitura, facendo uno strato di rape ed uno di ricotta. Ricavate tre incavi e versate un uovo sgusciato all’interno di ognuno di essi. Cospargete il tutto con pepe e parmigiano. Infine, utilizzate l’altra sfoglia per coprire la precedente, saldando la giunzione tra le due. Con una forchetta, bucherellate la superficie ed ungetela d’olio. Infornate la torta pasqualina a 180° fino a che non sarà ben dorata la superficie. Potrete apprezzarla calda, fredda o tiepida, come preferite… sarà sempre una delizia!

Condividi su:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+