Portiamo in tavola la gustosa zuppetta di cetriolo, Gin, melone e zafferano!

Zuppetta di cetriolo, Gin, melone e zafferano: un’esperienza culinaria da non perdere!

Avete mai assaggiato questo piatto così unico? La zuppetta di cetriolo, Gin, melone e zafferano è una pietanza particolare, un mix di sapori così diversi che forse non avevate mai provato o pensato di combinare tra loro. È unica sotto diversi punti di vista: sia a livello culinario che per quanto riguarda i benefici.

Pochi ingredienti e una veloce preparazione basteranno per portare in tavola questo piatto ricco di gusto! Si tratta di una ricetta semplice e veloce, tendenzialmente estiva, che conquista tutti con il suo gusto speciale e letteralmente fuori dal comune. Pertanto, ecco alcune cose che dovreste sapere sugli ingredienti e tutti i passi per assaporare al più presto questa leggera delizia!

Dal cetriolo allo zafferano: la bontà non è tutto!

Il cetriolo è un ortaggio ricchissimo di acqua. Pertanto, si presenta da sempre come un alimento capace di regalare effetti diuretici, depurativi e idratanti, rivelandosi un toccasana in particolare per la pelle. Oltre a questo, si presenta come un ottimo antiossidante e come un rimineralizzante, ideale per rallentare il naturale processo di invecchiamento cellulare, per allontanare le malattie e per ridare vigore all’organismo (soprattutto durante l’estate quando quest’ultimo perde molto con la sudorazione).

Tutti questi benefici si possono portare in tavola con la zuppetta di cetriolo, Gin, melone e zafferano e possono essere amplificati anche dagli altri suoi ingredienti. Infatti, il melone è uno degli alimenti amici della pelle, come tanti altri frutti dalla polpa arancione, ed è capace di promuovere la salute degli occhi, apportando un benessere generale per il corpo. Lo zafferano invece è una spezia dal sapore decisamente unico.

Si rivela come una valida fonte di calcio, potassio, fosforo, ferro, manganese, magnesio, rame, selenio e zinco; e di vitamina A, B1, B2, B3, B6 e C. Secondo gli studi è capace di portare il buonumore (ottimo anche durante la sindrome premestruale) e di favorire il benessere del sistema nervoso, degli occhi, delle vie respiratorie e dell’epidermide. È un valido antispasmodico e antinfiammatorio, e vanta proprietà carminative e rilassanti. Nella Medicina Ayurvedica, lo zafferano è un adattogeno che stimola il sistema immunitario.

Il particolare sapore della zuppetta di cetriolo, Gin, melone e zafferano

Come potrete immaginare, questa ricetta è molto particolare non solo a livello nutrizionale e terapeutico, ma anche per quanto riguarda il sapore. Quest’ultimo è infatti il risultato di un mix di sapori contrastanti: quello fresco e delicato del cetriolo, quello dolce del melone e quello intenso della zafferano. Tutti questi alimenti vengono valorizzati dall’aggiunta del Gin, che regala un retrogusto praticamente inconfondibile.

Insomma, la zuppetta di cetriolo, Gin, melone e zafferano è un piatto leggero, sfizioso e prelibato, unico nel suo genere. Per prepararlo non ci vorrà molto: vi basterà munirvi di ingredienti di qualità e di tanta voglia di assaporare un piatto speciale sotto ogni punto di vista!

Ricetta dello chef Michele Terreni

Ingredienti

  • 280 g. di cetriolo mondato e pelato
  • 60 g. di Gin Hendricks
  • 30 g. di sciroppo di acqua e zucchero bilanciato al 50%
  • 0,4 g. di polvere di Xantana
  • sale di Maldon q.b.
  • pepe nero di mulinello q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • melone q.b.
  • zafferano in pistilli q.b.

Preparazione

Mondate, pelate e tagliate a pezzetti il cetriolo. Mettetelo nel mixer con lo sciroppo e il Gin, quindi frullatelo. Aggiungete la polvere di Xantana, il pepe e frullate ancora. Lasciate riposare il composto per un’ora circa in frigorifero, in modo che si stabilizzi.

Intanto preparate il melone, riducendolo a palline con l’aiuto di uno scavino.

Reidratate lo zafferano in poca acqua frizzante fredda e mettete il melone in buste per sottovuoto con poca acqua. Aromatizzate cercando di introdurre i pistilli. Chiudete lasciando lo spazio vuoto necessario per creare una sorta di osmosi. Lasciate in frigorifero per 4/5 ore.

Servite mettendo alla base di un piatto fondo le perle di melone e, su ognuna di esse, un pistillo di zafferano, colandovi al centro la zuppetta di cetriolo e guarnendo con fiocchi di sale di Maldon, mezza girata di pepe e qualche goccia di olio extra vergine di oliva.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+