Benvenuto nel Mondo delle Intolleranze
Topinambur mon amour: cestini di pasta fillo con topinambur e pesto di basilico

Topinambur mon amour: cestini di pasta fillo con topinambur e pesto di basilico

Cestini di pasta fillo con topinambur e pesto di basilico, il colpo d’occhio è assicurato!

Con i cestini di pasta fillo, topinambur e pesto di basilico ho voluto giocare con le consistenze.

In cucina è bello sperimentare, provare, assaggiare e perché no, anche sbagliare! Quello che conta davvero quando si trovano nuove soluzioni è che siano appetitose. Provate a giocare con i diversi elementi, scoprirete un equilibrio di sapori e di sensazioni a dir poco fantastico!

Questo piatto può essere una vera sorpresa tra gli antipasti!

Il guscio croccante della pasta fillo esalta al meglio la cremosità della purea, ed il pesto di basilico aggiunge una nota decisa che è in perfetto contrasto con la delicatezza del topinambur. Lascerete tutti a bocca aperta!

Ingredienti di qualità per un piatto di qualità

Sempre più spesso si leggono ricette con il topinambur, un ingrediente che fino a poco tempo fa non era così comune nelle nostre cucine, ma cos è esattamente?

Sapevate che è anche conosciuto come rapa tedesca, o più romanticamente come girasole del Canada? Sembra che anche questa pianta ruoti alla ricerca della luce solare.

È ricco di sali minerali, in particolare di potassio, magnesio, fosforo e ferro. Per chi avesse problemi di colesterolo è consigliato aggiungerlo alla vostra dieta perché aiuta a stabilizzare la concentrazione di glucosio nel sangue. Non solo fa bene, ma ha un sapore delicato e ben riconoscibile allo stesso tempo: un alleato davvero prezioso per le cuoche!

I cestini di pasta fillo con topinambur e pesto di basilico per contorno

Che dire della pasta fillo ? Io non posso farne a meno. È l’elemento che dà quel tocco raffinato al piatto. Senza coloranti, senza lattosio, adatta anche ai vegani e ai vegetariani, con solo 0,9 gr. di grassi per 100 gr. è ottima anche per chi è attento alla linea. Semplice da usare e conservare (potete tranquillamente riporla in frigorifero ed il gioco è fatto!), io la utilizzo spesso per dare un po’ di croccantezza ai piatti, sovrapponendone sempre qualche strato.

Un consiglio: se non usate spesso la pasta fillo, all’inizio potreste avere qualche difficoltà perché tende a seccarsi in fretta. Per evitarlo fate come me, spennellatela con pochissima acqua, quanto basta per inumidirla e maneggiarla con facilità.

Ed ecco la ricetta dei cestini di pasta fillo con topinambur e pesto di basilico

Ingredienti per 4 persone

  • 2 rotoli di pasta fillo
  • 200 gr. di topinambur
  • 100 gr. di pesto di basilico
  • qualche foglia di basilico per guarnire
  • un tuorlo d’uovo o due dita d’acqua
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Pulite accuratamente i topinambur sotto l’acqua in modo da togliere i residui di terra, con l’aiuto di un pelapatate togliete la buccia e tagliateli a pezzetti.

Fateli cuocere in una padella con un filo d’olio, aggiungendo a metà cottura un bicchiere d’acqua per ammorbidire. Continuate la cottura fino a che i topinambur non si saranno disfatti, ottenendo così un composto morbido.

Sovrapponete tre fogli di pasta fillo sfalsati uno sopra l’altro, spennellate ogni foglio con dell’acqua o del tuorlo d’uovo. La differenza? Se utilizzate l’uovo, una volta cotta la pasta si formerà una sorta di crosticina.

Per creare i cestini appoggiate la pasta fillo su alcuni bicchieri che avete a casa, con delicatezza, sagomateli fino ad ottenere la forma desiderata.

Disponete i cestini in una teglia foderata con carta da forno e cuoceteli in modalità “ventilata” a 170° per circa 10 minuti. Vi basterà dare un’occhiata per capire quando saranno pronti.

Impiattate mettendo il pesto sul fondo del piatto, appoggiateci sopra il cestino di pasta fillo e guarnitelo con la crema di topinambur e, per un’ultima nota di colore, lasciate cadere sulla purea qualche goccia di pesto. Una foglia di basilico e via in tavola!

Buon appetito!

Tiziana Colombo

VIEW ALL POSTS

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *