fibromialgia

A volte realmente si deve dire “ Dottore , mi fa male dappertutto”. Parliamo di Fibromialgia .

2 Lug 2017 Articoli

La  Fibromialgia o Sindrome FibroMialgica (SFM )  fa riferimento ad  uno stato di forte dolore muscoloscheletrico generalizzato  , che persiste da almeno 3 mesi , diffuso a tutto il corpo ma con caratteristici punti dolenti alla pressione. E’ associata a svariati sintomi quali affaticamento , perdita della concentrazione , disturbi del sonno e dell’umore, cefalea, colon e vescica  irritabili e molti altri .

Il dolore è spesso ciclico , descritto come   bruciore, tensione, rigidità  e può essere stimolato  dal freddo, dai cambiamenti di clima , dallo stress ambientale , fisico e psicologico.

La diagnosi per i circa  1.5 – 2 milioni di Italiani che ne sono colpiti, è spesso tardiva sia perché i sintomi sono riferibili a svariate patologie che devono essere man mano escluse , sia perché non sono disponibili  esami specifici e differenziali , condivisi da tutti . La diagnosi avviene principalmente alla visita clinica con una scala di punteggio dei sintomi.

Non sono  noti con certezza i meccanismi alla base della  fibromialgia ma è accertata

la riduzione della soglia del dolore, a causa della eccessiva  percezione degli stimoli a livello del sistema nervoso centrale ,con  alterazione di numerosi neurotrasmettitori e del sistema psico- neuro-endocrino.

Quest’ultimo spiega la grande varietà di sintomi e il coinvolgimento di tanti specialisti diversi, i reumatologi in primo luogo ma anche neurologi, psichiatri, algologi, fisiatri. La terapia  farmacologica è solo sintomatica con uso di miorilassanti e di antidepressivi per migliorare i livelli di serotonina . Nei centri specializzati si attua un protocollo di trattamento che comprende la  terapia antalgica , la  riabilitazione  con appositi esercizi , anche in piscina calda , la psicoterapia, oltre a sostanze e strumenti della medicina complementare.

Un valido aiuto può venire anche da una salutare e corretta alimentazione , povera di zuccheri e grassi, e che rispetti le intolleranze alimentari individuali . Lo scopo  è evitare o ridurre  l’infiammazione da cibo , essendo noto come  l’infiammazione generalizzata può essere particolarmente coinvolta  nel dolore  a livello dell’apparato muscolo scheletrico.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+