In vacanza con celiachia e intolleranze

Estate coincide inevitabilmente con vacanze e relax, ma come organizzare un viaggio a prova di intolleranza?

Chi è affetto da celiachia o intolleranze alimentari è ben consapevole che, ogni volta che deve organizzare una vacanza o un viaggio, che sia per affari o per rilassarsi, deve preventivamente informarsi in merito all’offerta ristorativa e di alimenti presenti nella meta prescelta. Questo non significa assolutamente privazioni o limitazioni, ma semplicemente farsi trovare pronti ed organizzati in maniera tale da non avere brutte sorprese che potrebbero compromettere la buona riuscita di un viaggio.

È bene ricordare però che, rispetto al passato, ora grazie ad internet e alle sue potenzialità, è possibile avere accesso ad una miriade di informazioni anche in questa direzione, trovare hotel, ristoranti e negozi nei quali offrono alimenti idonei, pertanto organizzarsi richiederà soltanto un pochino di pazienza e tempo per effettuare qualche ricerca, dopodiché sarete pronti per partire in tutta serenità.

Cosa fare per non farsi trovare impreparati in vacanza?

Vacanza, intolleranze e celiachia equivalgono a parlare di organizzazione. Come fare? Ecco qui di seguito alcuni elementi chiave da tenere in considerazione, in questa maniera il viaggio risulterà un successo sotto qualsiasi fronte!

1 – Informatevi, su internet, telefonando direttamente alle strutture ricettive e ai ristoranti, cercando opinioni e pareri, nonché consultando i siti delle associazioni locali per la celiachia o per le intolleranze. Optate per hotel e alberghi in grado di rispondere alle vostre esigenze, prendete nota di un elenco di ristoranti dove poter consumare pasti oppure, se affitterete un appartamento, portate il necessario da casa o ricercate punti vendita capaci di soddisfare le vostre necessità.

2 – Se la vostra meta è in un paese straniero cercate informazioni in merito ai servizi offerti dalle associazioni locali, stampatevi la carta del celiaco oppure una spiegazione della vostra problematica nella lingua locale in modo da rendervi comprensibili.

3 – Parlate chiaro dei vostri problemi, anche nel momento in cui state prenotando una crociera o un volo aereo. In quest’ultimo caso dovrete dare l’informazione al momento della prenotazione, in maniera tale, soprattutto per quanto riguarda i voli intercontinentali, di avere un pasto gluten free o privo degli alimenti che non tollerate.

4 – Se il vostro spostamento sarà in treno, tenete presente che sia sulle Frecce che su Italo potrete trovare una piccola offerta anche gluten free, altrimenti, nel dubbio, portate da casa qualche snack.

5 – Per ogni evenienza portate sempre con voi qualche alimento idoneo, nel caso in cui abbiate improvvisamente fame e non troviate nulla di adatto per voi. Capita infatti che magari dopo ore in giro a camminare, o semplicemente il cambiamento climatico, porti più appetito del solito, quindi fatevi trovare pronti a riempire la pancia in ogni momento della giornata.

6 – Non dimenticate di portare con voi eventuali farmaci o medicinali da assumere nel caso in cui, purtroppo, assumiate accidentalmente alimenti contaminati. Si spera ovviamente non succeda, ma meglio non farsi trovare impreparati anche su questo fronte.

Un ultimo consiglio, non limitate la vostra voglia di viaggiare per colpa di celiachia o intolleranze, che si tratti di mete italiane o estere. Perdete un po’ di tempo per organizzarvi e cercare location adatte, informatevi sui piatti e le culture locali, chiedete informazioni. Solo così facendo intolleranze e celiachia non andranno a condizionare la vostra voglia di viaggiare e di vedere il mondo, bensì sarà l’ennesima conferma che anche con queste problematiche è possibile avere una vita priva di rinunce.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+