Fosforo

Fosforo e memoria: realtà e falsi miti

Il fosforo migliora davvero la memoria? Non esistono evidenze scientifiche che confermino questo legame, infatti piuttosto che parlare di singolo nutriente, per mantenersi in salute è importante avere un’alimentazione sana ed equilibrata.

È altresì vero però che, trattandosi del secondo minerale più abbondante nell’organismo dopo il calcio, risulta utile per la salute di ossa e denti, ma anche per la reattività del sistema nervoso come fosfolipide, per fornire energie alle cellule impegnate nel trasporto delle sostanze nutritive.

Cos’è il fosforo?

Il fosforo è il secondo minerale per importanza all’interno dell’organismo, l’85% di esso risulta depositato nelle ossa mentre, il restante 15%, è suddiviso tra tessuti molli e fluidi extracellulari.

Questo minerale riveste un’importanza chiave per la salute di ossa e denti, sotto forma di fosfolipidi fa parte delle membrane cellulari e occupa un ruolo essenziale nel processo di trasformazione del cibo in energia. Inoltre il fosforo è un costituente degli acidi nucleici (DNA e RNA), di alcune proteine e di certi zuccheri, permette infine il funzionamento di alcune vitamine del gruppo B.

È piuttosto raro che si manifesti una carenza di fosforo. Le conseguenze connesse a questa evenienza sono connesse a fenomeni di rachitismo nei bambini e osteomalacia negli adulti. Una quantità inadeguata nei livelli di questo minerale unitamente a quelli del calcio potrebbe portare allo sviluppo di osteoporosi. In presenza di problematiche di questa tipologia, è bene quindi prestare attenzione ai sintomi che potrebbero rappresentarne un campanello d’allarme:

  • Stanchezza fisica
  • Stanchezza mentale
  • Problemi a muscoli e ossa
  • Disturbi nervosi
  • Magrezza eccessiva
  • Anoressia
  • Debolezza dei denti
  • Problemi di crescita dei bambini.

Come sono rare le carenze di fosforo, lo sono anche gli eccessi. Questi solitamente avvengono però nei primissimi giorni di vita del neonato e possono portare a una riduzione dei livelli di calcio a livello ematico e conseguenti spasmi muscolari.

Dove si trova il fosforo?

Il fosforo è presente in moltissimi alimenti e viene aggiunto durante le fasi di produzione di molti cibi processati.

Le pietanze però dove i livelli di questo minerale sono maggiori includono:

  • Crusca di frumento
  • Germe di frumento
  • Cacao amaro in polvere
  • Tè (foglie)
  • Soia
  • Mandorle
  • Pistacchi
  • Anacardi
  • Pinoli
  • Fagioli
  • Farro
  • Fave
  • Ceci
  • Lievito di birra
  • Orzo
  • Noci
  • Lenticchie
  • Spigola
  • Orata
  • Latte
  • Uova
  • Formaggi stagionati
  • Merluzzo
  • Anguilla
  • Carne sia bianca che rossa.
Condividi su:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+