importanza di una colazione sana

L’importanza di una colazione sana

Grandi e piccini non dovrebbero mai trascurare questo pasto, purché si consumino alimenti sani e corretti

Fare merenda a metà mattina e durante il pomeriggio è estremamente importante, purché non si ecceda e non si consumino alimenti calorici o troppo dolci. Soprattutto per i più piccoli, che spesso consumano parecchie energie, è importante che prendano l’abitudine di consumare una merenda, purché la stessa però sia sana ed equilibrata.

Ovviamente il quadro calorico dovrà risultare bilanciato in funzione delle attività svolte, in particolare nei bambini e ragazzi nel caso in cui gli stessi pratichino sport, per esempio. In queste giornate quindi la merenda potrebbe richiedere un maggior apporto calorico, necessario ad affrontare l’attività motoria senza che vi siano cali energetici.

Importante che gli alimenti consumati in queste occasioni non vadano ad appesantire, o apportino un quantitativo eccessivo di zuccheri, come per esempio le merendine confezionate, spesso poco sane, che dovrebbero essere consumate solo sporadicamente.

Cosa proporre per merenda?

Ovviamente molti si limitano a seguire il gusto personale, prediligendo una serie di alimenti piuttosto che altri. Questo approccio però non sempre risulta corretto in quanto bisognerebbe prestare attenzione all’apporto calorico e a quanto contenuto nei singoli alimenti, in particolare a zuccheri e sali.

Esistono in questo senso una serie di accortezze, consigliate da molti medici, dove vengono messi in evidenza alcuni elementi da considerare nella scelta della merenda più corretta.

  • Meglio evitare alimenti ricchi di sali e zuccheri, oppure troppo grassi e fritti
  • Importante variare la dieta, non risultare ripetitivi sia nei pasti principali che in quelli secondari
  • La frutta potrebbe risultare una soluzione ottimale in quanto spesso ne viene consigliato il consumo lontano da pranzo e cena
  • Meglio prediligere prodotti da forno semplici, come biscotti, cracker e panini, purché non eccessivamente farciti
  • Ottimo anche lo yogurt come alimento da proporre per merenda
  • Non eccedere nel consumo di bevande gassate
  • L’apporto calorico della merenda non dovrebbe superare il 10% della razione giornaliera, risultando consono con le attività svolte dalla persona.

La merenda inoltre, non solo consente di spezzare il lungo periodo di digiuno tra i pasti principali, bensì riveste un ruolo contro lo stress. Prendersi un attimo di tempo per consumarla consentirà infatti di fare una pausa dalle attività in corso che talvolta assorbono tutta la concentrazione, migliorando poi il rendimento una volta ricominciato a lavorare.

Condividi su:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+