Brindisi e celiachia: ecco cosa sapere

Si avvicinano le festività natalizie, ma con cosa possono brindare i celiaci?

Il dubbio spesso attanaglia gli affetti da problematiche legate al glutine, celiachia in primis, ma quali sono gli alcolici permessi? Ora che arrivano le festività è possibile brindare con un bel bicchiere di spumante?

Per prima cosa possiamo tranquillizzarvi: vino e spumante sono sempre concessi! Quindi che lo preferiate dolce o secco, liscio o mosso, potete andare sul sicuro. Potrete quindi alzare calici e bicchieri per farli tintinnare con quelli di parenti e amici per festeggiare il Natale e salutare l’arrivo del nuovo anno.

Se dopo il pranzo o la cena volete concedervi un distillato, qui bisognerà invece prestare maggior attenzione. Acqueviti e distillati infatti, ove puri, privi di aromi, coloranti e additivi, potranno essere tranquillamente consumati senza correre alcun rischio. Quali sono i distillati?

  • Assenzio
  • Bourbon
  • Brandy
  • Cachaça
  • Calvados
  • Cognac
  • Gin
  • Grappa
  • Ouzo
  • Rum
  • Scotch
  • Tequila
  • Vodka
  • Whisky

Liquori e amari necessitano la dicitura “senza glutine”

Nel caso in cui non vogliate perdere l’occasione di assaggiare marsala, liquore allo zabaione, limoncello, sambuca, mirto e qualsiasi altro liquore e amaro, dovrete accertarvi che riportino la dicitura “senza glutine”.

Questa categoria infatti è considerata a rischio, pertanto prima di procedere ad assaggiarli sarà necessario verificare la presenza della suddetta dicitura.

Stesso discorso vale per i cocktail, purtroppo molto spesso gli ingredienti impiegati non sono esenti dal rischio contaminazione, pertanto meglio evitare e prestare attenzione nel caso in cui non abbiate la certezza di trovarvi dinnanzi a prodotti sicuri e privi di glutine.

Adesso che vi abbiamo dato qualche dritta, avete già deciso con cosa brindare?

Condividi su:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+