magnesio

Alla scoperta dei sali minerali: il magnesio

Il sale minerale per eccellenza dell’organismo umano

Il magnesio è uno dei sali minerali presenti nell’organismo in quantità maggiori, di cui una percentuale che si aggira attorno al 65% presente nelle ossa, il 35% nei tessuti molli e la restante parte nel sangue.

Per queste ragioni il fabbisogno quotidiano è relativamente elevato e si aggira attorno ai 300 mg. La sua assunzione può avvenire sia attraverso l’alimentazione che tramite integratori nel caso in cui il fisico ne richieda quantitativi maggiori. Questi ultimi possono essere assunti anche durante periodi specifici non particolarmente lunghi, ma in concomitanza con condizioni che potrebbero richiederne un maggiore quantitativo.

Gli alimenti contengono pressoché tutti questo sale minerale, ma ne esistono alcuni che ne sono particolarmente ricchi:

  • Vegetali a foglia verde (spinaci e insalata)
  • Legumi
  • Frutta secca
  • Semi
  • Cereali integrali
  • Banane.

Più in generale gli alimenti ricchi di fibre hanno di contro anche un elevato contenuto di magnesio.

Perché il magnesio fa bene?

Il magnesio riveste un ruolo importante in molte reazioni a livello cellulare, oltre ad essere il cofattore di oltre 300 enzimi che controllano processi che vanno dalla sintesi proteica al funzionamento di muscoli e nervi, sino al controllo di glicemia e pressione sanguigna.

Inoltre il magnesio è indispensabile per:

  • Produzione di energia
  • Processi di fosforilazione ossidativa e glicolisi
  • Sviluppo strutturale delle ossa
  • Richiesto da DNA, RNA e glutatione
  • Importante antiossidante
  • Partecipa al trasporto del calcio e del potassio attraverso le membrane cellulari
  • Fondamentale per la trasmissione di impulsi nervosi, contrazioni muscolari e battito del cuore
  • Ottimo alleato per contrastare i crampi mestruali.

Un quantitativo insufficiente di magnesio che effetti ha sull’organismo?

La carenza di magnesio non è comune, sebbene chi assume farmaci o affetto da malattie che compromettono l’assorbimento delle sostanze nutritive, possono soffrirne, così come chi affetto da diarrea cronica. In questi termini pertanto soggetti celiaci, con diabete di tipo 2 e morbo di Crohn potrebbero dover prestare particolare attenzione in questi termini.

In ogni caso una carenza di magnesio, o comunque un apporto non adeguato, potrebbe provocare crampi e contrazioni muscolari, aritmie, spasmi coronarici, sbalzi d’umore e alterazioni nei livelli di potassio e calcio.

Di contro ove presente un eccesso di magnesio, lo stesso verrà eliminato direttamente dai reni oppure, in casi davvero di sovraccarico, potrebbero scatenarsi episodi di diarrea, nausea e dolori addominali.

Condividi su:

1 Comment

  1. […] è opportuno ricordare che la patata offre una buona quantità di minerali e vitamine essenziali per il nostro organismo. Tutte queste componenti donano a questo tubero […]

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+