fusilli al tartufo Grazioli

A tavola con i fusilli al tartufo Grazioli

Dalla terra alla cucina… Ecco i fusilli al tartufo Grazioli: gustosi e genuini

Vi è mai capitato di assaporare i fusilli al tartufo Grazioli? Se amate quest’ultimo, sicuramente si tratta di un tipo di pasta che non potete perdere. Infatti, in questo caso non stiamo parlando del sugo preparato con questo speciale fungo dalla strana forma e dal particolare sapore, ma di una preparazione ancor più particolare, che potrà regalarvi una fantastica esperienza culinaria.

Il tartufo è infatti un alimento unico e capace di conquistare anche i palati più esigenti. Se poi viene usato per preparare la pasta, può regalare ai nostri pasti un valore aggiunto non indifferente. Portare in tavola questi fusilli vi permetterà di fare un figurone, ma prima assicuratevi che tutti i vostri ospiti ne amino il sapore e che nessuno di loro vi sia allergico. Detto questo, andiamo a scoprire le particolarità e le caratteristiche di questo vegetale… che vanno ben oltre il suo gusto fuori dal comune!

Un cibo pregiato sotto ogni punto di vista…

Il tartufo è un fungo che nasce e cresce sotto terra e che si presenta in due principali varietà: il tartufo bianco (Tuber Magnatum Pico) e quello nero (Tuber Melanosporum, suddiviso a sua volta in cinque varietà). In entrambi i casi, abbiamo a che fare con un alimento prezioso per vari motivi: in primo luogo, perché non è semplice da trovare e, in secondo luogo, perché possiede un sapore inconfondibile e interessanti proprietà nutrizionali da non sottovalutare.

fusilli al tartufo Grazioli

Proprio per questo, solitamente ha un costo non indifferente, ma viene comunque usato per la preparazione di numerose ricette ed è amato da tantissime persone in ogni parte del mondo. Possiamo usare questo fungo per preparare dei condimenti unici, il ripieno della pasta fresca e, per l’appunto, anche i fusilli al tartufo e altre differenti tipologie di pasta.

È curioso sapere che questo alimento di origine vegetale cresce e vive in simbiosi con le radici degli alberi ad esso vicini, e assorbe l’acqua dal terreno, diventando sempre più consistente e robusto. Per vivere, deve necessariamente godere di particolari condizioni climatiche e di un terreno umido. Pertanto, solitamente viene trovato nel periodo autunnale fino alla primavera, anche se una delle varietà del tartufo nero nasce tra maggio e agosto.

I nutrienti contenuti nei fusilli al tartufo

Il tartufo è composto principalmente d’acqua ed è ricco di fibre e sali minerali, quali lo zinco, il potassio, il magnesio, il sodio, il ferro, il calcio e il rame. Pertanto, regala a tutti i suoi derivati gran parte di queste sostanze nutritive utili per il nostro organismo, favorendo così il nostro benessere generale.

In poche parole, abbiamo a che fare con un alimento prezioso e nutriente, che conferisce queste stesse caratteristiche a tutte le preparazioni in cui viene usato. Perciò, se amate questo fungo, non dimenticate di assaggiare i fusilli al tartufo, usando il condimento che preferite e senza dimenticare che con la panna saranno perfetti… Il sapore della pasta vi garantirà ogni volta un’esperienza culinaria davvero piacevole e i vostri ospiti rimarranno pienamente soddisfatti!

 

Condividi su:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+